Intorno ai confini di San Marino – parte 1: il Fosso del Re

FotoGT-077

Secondo la leggenda, il Santo Marino fuggì da Rimini per sfuggire alle persecuzioni romane e raggiunse il sito del cosiddetto “Sacello” alla Baldasserona, risalendo il Marecchia e in seguito il Fosso del Re. Quest’inverno abbiamo provato a seguirlo anche noi. Nei giorni in cui il vento soffia nella direzione giusta e spinge altrove i fumi della cartiera, questa strada di campagna si presta ad una facile e piacevole passeggiata. Una inaspettata parentesi di verde che si estende tra due zone industriali.

Dal confine di San Marino in località Gualdicciolo, proprio in corrispondenza del cartello “Italia”, si lascia l’auto in uno dei due comodi parcheggi da entrambi i lati della strada e si imbocca via Lamaticce. All’inizio la strada è asfaltata, poi si supera una sbarra e diventa sterrata. Sulla carta dei sentieri della Repubblica di San Marino pubblicata dal Centro Naturalistico Sammarinese, questo percorso è indicato come sentiero n.12.

FotoGT-025

Il percorso è lungo circa 2,4 Km e procede lungo il confine di stato per poi rientrare in territorio sammarinese, sempre seguendo il Fosso del Re, un affluente del Torrente San Marino. Con il profilo del monte Titano di fronte e la rocca di Montebello alle proprie spalle, si attraversano calanchi a destra e campi coltivati a sinistra.

FotoGT-028

FotoGT-035

Nel tempo in cui i fiumi non erano ancora cloache nauseabonde questo doveva essere un autentico angolo di paradiso. Nonostante l’inquinamento è facile in questa zona osservare ungulati e poiane. Sui tronchi di alcune roverelle cresciute lungo il fosso si notano i tipici fori circolari che segnalano la presenza del picchio.

FotoGT-019

Dopo circa 2 Km la pendenza aumenta leggermente e si giunge in prossimità di un cumulo di terra e di un vecchio ponte in disuso sulla destra. A questo punto consigliamo di tornare indietro e rifare il percorso a ritroso, visto che la parte finale attraversa una zona maleodorante piena di rifiuti e adibita a deposito di materiale edilizio, a ridosso di alcuni capannoni. Volendo comunque proseguire ci si tappa il naso e si attraversa la zona artigianale di Cà Martino. Si raggiunge così l’abitato di Acquaviva ricollegandosi alla strada principale, Via Rivo Fontanelle.

FotoGT-041

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...