Il ballo del qua qua

L’oca indiana, detta anche oca dalla testa barrata, da noi è allevata come uccello ornamentale. Ma questo grazioso animale nasconde molto di più di un bel piumaggio: è un vero uccello di montagna.

La specie è originaria dell’Asia centrale, dove nidifica intorno ai laghi montani e durante le migrazioni si spinge fino a sorvolare le cime dell’Himalaya. Nessun umano potrà mai competere con questa oca, che ha sviluppato adattamenti fisiologici da far invidia all’alpinista più allenato. Una particolare costituzione fisica, con ali grandi e potenti, sangue ricco di emoglobina e polmoni capienti, la rende in grado di sopportare le condizioni presenti in alta quota, dove l’aria è rarefatta. In più, la capacità di iperventilare senza problemi le permette di far fronte all’ipossia. Grazie a queste caratteristiche l’Anser indicus detiene il primato di uccello che vola più in alto.

Tuttavia, al Parco Bucci di Faenza l’oca indiana si esibisce per un tozzo di pane. Perché l’oca indiana tiene famiglia. Avrebbe potuto volare oltre l’Everest, ma si è dovuta adattare a fare il ballo del qua qua. Godetevi il nostro video nel quale un volatile impaziente di ricevere la sua sbobba quotidiana esegue una strana “danza” pestandosi i piedi.

Nessuna oca o papera è stata maltrattata nella realizzazione di questo filmato. Eccetto che, in realtà, gettare grandi quantità di pane raffermo agli uccelli acquatici  non è una buona idea: non è un cibo naturale per loro, che rischiano di gonfiarsi e persino di sviluppare una malattia detta “ali d’angelo”, come questa oca egiziane che abbiamo visto nello stesso parco.

IMG_0069-001

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...